8 marzo – Incontro con Telefono Azzurro “Whatsapp, Instagram, Musicaly, Giochi online, Youtube … se gli dico di NO ?! …”


8 marzo 2018
18.30-20.00
Whatsapp, Instagram, Musicaly, Giochi online, Youtube … se gli dico di NO ?! …
Chiara Luongo Psicologa, referente per Telefono Azzurro
Aula Magna dell’Istituto Paolini-Cassiano, Via Ariosto angolo Via Boccaccio

Di seguito il contributo scritto da Emanuela Cenni (UCIPEM) e pubblicato su Il Nuovo Diario Messaggero del 1 marzo 2018 che anticipa e introduce i temi dell’incontro. Continua a leggere

Educare nell’onlife

Le nuove tecnologie, la società dell’informazione, stanno ridisegnando la realtà sotto il profilo etico, sociale, politico e normativo. La distinzione fra online e offline si è ormai definitivamente persa in quanto siamo costantemente #onlife. È in questo nuovo contesto che si gioca l’identità dell’individuo, dalla sua determinazione al suo sviluppo passando per tutte le scelte che con la propria libertà è chiamato ad assumere. Dalla consapevolezza della profondità dei cambiamenti legati ad un uso continuo di smartphone, tablet, Internet e computer, soprattutto, ma non solo, da parte dei giovani, è nato il progetto “#Insiemenellarete – per una nuova #cittadinanzadigitale“, rivolto ai ragazzi, ai genitori e agli insegnanti per far conoscere regole, confini, pericoli ed opportunità. Continua a leggere

“C’È CHI DICE NO!”

Il bullismo: una problematica giovanile attuale

I bambini della Scuola Primaria di Ponticelli hanno realizzato un manifesto pubblicitario sulla prevenzione e conoscenza del bullismo.

Nel primo quadrimestre gli alunni delle classi 5A e 5B della Scuola Primaria di Ponticelli- I.C. 7 Imola -, hanno realizzato un manifesto pubblicitario sulla conoscenza e prevenzione del bullismo a scuola. Il poster è stato realizzato a seguito della partecipazione delle insegnanti al macro progetto “Insieme nella rete”, all’interno del quale è stato inserito un percorso di formazione “Non stiamo zitti”, sulla prevenzione del bullismo e cyberbullismo, che ha visto il coinvolgimento di esperti di S.O.S Il Telefono Azzurro Onlus e l’ Università di Bologna.

E’ fondamentale che i bambini, fin dagli anni della scuola primaria, prendano coscienza di un fenomeno che di lì a pochi anni rischierà di investirli. E’ bene che a quel punto i preadolescenti e gli adolescenti, adeguatamente preparati in precedenza, sappiano affrontare certe criticità nella dovuta maniera e non restino succubi e silenziosi dinnanzi a ciò che li ferisce.

L’idea della realizzazione del poster è scaturita dalle frequenti domande che gli alunni rivolgevano alle insegnanti in merito al problema. Pertanto è stato importante per tutti concentrare l’attenzione e attivarsi concretamente sulla prevenzione e contrasto di questo preoccupante fenomeno. Continua a leggere

Un Sorriso Amaro

Stamattina ho avuto la fortuna di incontrare @domenicogeracitano autore del libro #pensaperpostare.

L’ho incontrato in occasione di un’assemblea con oltre 300 ragazzi delle scuole elementari e medie imolesi nell’ambito del progetto #nonstiamozitti nato in seno al progetto @insiemenellarete.

Domenico è stato bravissimo e coinvolgente.
I ragazzi del tutto catturati, si sono sentiti complici … giocavano con un adulto sul loro campo, nel loro mondo.

Grazie a questo canale comunicativo che da subito si è instaurato con loro è stato possibile vedere “tramite i loro occhi”, tramite la loro testimonianza, quello che loro vedono, quello che loro captano (e assorbono) del mondo degli adulti. Continua a leggere

Prima di postare….pensa!

“Prima di regalare uno smartphone, regala la conoscenza, quella conoscenza che permette di usare internet e non di farsi usare……”: così si apre il libro “Pensa per postare” di Domenico Geracitano e Simona Pilato, dal quale è tratto il titolo dell’incontro con l’Autore che si terrà presso il teatro dell’Osservanza il prossimo 7 febbraio in occasione della giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo denominata “Il Nodo Blu – le scuole unite contro il bullismo”, lanciata lo scorso anno dal Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca (MIUR). Per l’occasione tutte le scuole di ogni ordine e grado sono invitate ad organizzare eventi e/o attività di formazione e informazione destinate agli alunni e alle famiglie sulle tematiche per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo a scuola. Il MIUR ha scelto di collocare la giornata contro il bullismo in concomitanza con il Safer Internet Day (SID), un evento annuale, organizzato a livello internazionale con il supporto della Commissione Europea nel mese di febbraio, al fine di promuovere un uso più sicuro e responsabile del web e delle nuove tecnologie, in particolare tra i bambini e i giovani di tutto il mondo.
Il libro di Geracitano narra la storia di un bambino, Evaristo, che nasce nel 2016. La sua identità virtuale precede quella reale, dato che i suoi genitori cominciano a postare le sue foto sui social già quando il bimbo è in pancia. Questo bambino cresce attraverso emozioni sempre filtrate da uno schermo fino a quando, ormai maggiorenne, tenta di iscriversi all’Università ma nessun Ateneo vuole accettarlo perché la sua Web reputation è negativa a causa di foto e video compromettenti postate negli anni.
L’incontro con l’autore coinvolgerà circa 350 alunni e docenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado del Circondario Imolese, a conclusione del progetto “Non stiamo zitti!” finanziato dal MIUR nell’ambito del Piano nazionale per la prevenzione dei fenomeni di bullismo e cyberbullismo (DD n.1055 del 18/10/2016) che ha visto la partecipazione di 38 istituti scolastici del Circondario imolese e della provincia di Parma in rete, con capofila l’IC7 di Imola e il partenariato del Centro Interdipartimentale di Ricerca in Informatica Giuridica dell’Università di Bologna e di Telefono Azzurro. L’iniziativa sarà replicata a Parma l’8 febbraio.
Il percorso di “Non stiamo zitti!” si è sviluppato in una serie di azioni formative e di attività laboratoriali rivolte ai docenti e agli studenti finalizzate a sviluppare un processo virtuoso di diffusione di percorsi di prevenzione al bullismo all’interno delle proprie scuole e nel territorio, innestandosi nel più ampio progetto “Insieme nella rete” (www.insiemenellarete.it) realizzato dalla rete delle Scuole imolesi di ogni ordine e grado  con lo scopo di promuovere negli studenti la capacità di affrontare responsabilmente e con spirito critico i “rischi” ma anche le opportunità e le potenzialità offerte dalla tecnologia, contribuendo alla creazione di una cittadinanza digitale diffusa.
I responsabili del progetto
Michele Martoni
Enrico Michelini
Manuela Mingazzini
Loretta Salaroli

 

SAFER INTERNET DAY e GIORNATA NAZIONALE CONTRO IL BULLISMO #sid2017

Il Safer Internet Day è un evento annuale sostenuto dalla Commissione europea che si svolge nel mese di febbraio di ogni anno, per promuovere un uso più responsabile, consapevole e sicuro del web e delle nuove tecnologie in genere, tra i bambini e i giovani di tutto il mondo.

Be the change: unite for a better internet (Sii il cambiamento: uniti per un internet migliore) è lo slogan scelto per l’edizione del 2017, ed è finalizzato a far riflettere i ragazzi non solo sull’uso consapevole della rete ma sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella realizzazione di internet come luogo positivo e sicuro.

In concomitanza con il Safer Internet Day si terrà la prima giornata contro il bullismo e il cyberbullismo denominata Il nodo blu – le scuole unite contro il bullismo.

 e a Imola cosa stiamo facendo ?

A Imola stiamo realizzando il progetto Insieme nella Rete (www.insiemenellarete.it – pagina facebook @insiemenellarete). Continua a leggere

Insieme nella rete: la svolta

Seguendo da alcuni anni il tema dell’educazione al digitale nelle scuole, molte volte ho sentito gli esperti del settore affermare, giustamente, …:

Serve educare

Serve la cultura del digitale

Serve un approccio sistematico e non iniziative sporadiche

Serve riscoprire il patto educativo fra scuola e famiglia

Serve che i genitori riscoprano il loro ruolo anche sul tema del digitale

Serve … serve … serve …

Il progetto INSIEME NELLA RETE (www.insiemenellarete.it) che stiamo conducendo a Imola da alcuni anni, raggiunge quest’anno l’obiettivo più grande con risposte importanti su tutti i fronti che abbiamo accennato sopra. Continua a leggere